Juve – Napoli, 4 feriti.

(dodicesimouomo.net ) Juventus – Napoli, da molti anni partita ad altissimo rischio di incidenti, è iniziata con i cori discriminatori della curva bianconera “Benvenuti in Italia” e “Vesuvio, lavali col fuoco” all’indirizzo dei dirimpettai. Uno striscione azzurro e ironicoa forma di Vesuvio (con tanto di fumogeno che usciva dalla bocca del vulcano), è stato esposto corredato dalla seguente frase: “e ora ridiamoci sopra…Vesuvio, lavaCI col fuoco“. Applausi dal settore dei tifosi partenopei.

Dalla curva bianconera è stato lanciato il coro: “Tu sei napoletano, io no“, replicato subito dal settore partenopeo con un “Liverpool, Liverpool“. I responsabili della Juventus Stadium hanno invitato il pubblico a evitare fumogeni e cori a sfondo razzista, ma il pubblico non l’ha presa bene fischiando l’annuncio e rispondendo con “Noi facciamo il c…o che vogliamo“. La curva bianconera rischia una doppia squalifica essendo già stata condannata la condizionale.

A fine partita alcuni tifosi partenopei (presenti circa duemila nel settore ospiti) hanno sfogato la propria rabbia lanciando di tutto verso i tifosi bianconeri. Alcuni hanno devastato i bagni dello Juventus Stadium prima di iniziare un tiro al bersaglio con oggetti di ogni genere, tra cui pezzi di rubinetti, all’indirizzo dei tifosi juventini. Quattro tifosi bianconeri sono stati ricoverati in ospedale per contusioni. L’episodio è stato confermato dalla società bianconera.

Fonte: calcioblog.it